Disfagia

 “Nulla sarebbe più faticoso che mangiare e bere se Dio, oltre che una necessità, non ne avesse fatto un piacere.” Voltaire
Seduti attorno a una tavola vediamo il cibo solitamente come piacere e come un atto sociale che, il più delle volte, rappresenta un momento gradevole. Chi ha delle difficoltà nella deglutizione, e quindi nel compiere azioni primarie come mangiare e bere, può trovarsi di fronte a situazioni molto impegnative e non prive di rischi arrivando perfino a trovarsi di fronte a veri e propri momenti di paura e sofferenza.
Non tutti ne sono consapevoli che la condizione di disfagia può avere un importante impatto sia a livello fisico che psichico. La corretta gestione dietetica diventa di fondamentale importanza per mantenere un adeguato stato psicofisico e nutrizionale, dei soggetti che ne sono affetti, garantendo anche la sicurezza durante l’alimentazione. Grazie alla conoscenza e utilizzo di adeguate tecniche culinarie e dei supporti nutrizionali è possibile rendere il pasto al nostro “commensale”, con delle difficoltà deglutitorie, appetitoso e della consistenza adatta, senza dimenticare di fornire il corretto apporto delle sostanze nutritive e rispettando le prescrizioni dietetiche. 
Per informazioni: