Elena Pappalettera

Educatrice e Arteterapeuta Clinica

Chi sono? Interessante domanda alla quale sarebbe bello risponde non solo elencando le proprie esperienze professionali, ad ogni modo quando ci conosceremo ci scopriremo come Persone.

Dopo un importante percorso di conoscenza personale decido di iniziare a studiare per diventare educatrice sociale laureandomi in Scienze dell’educazione presso l’Università degli studi di Milano Bicocca.

Come spesso accade in questo ambito, inizio a lavorare in un asilo nido, per approdare successivamente in una comunità minori nella quale si occupavano di persone dagli 0 ai 17 anni allontanati dalle famiglie dietro sentenza del tribunale.

Successivamente inizio a lavorare per un’Associazione che sostiene, con i suoi servizi, adolescenti, giovani ed adulti con disabilità congenita e all’interno delle scuole persone con difficoltà di apprendimento e relazionali. Durante questa decennale collaborazione ho potuto dare il mio contributo nella maggior parte dei servizi proposti alla persona:

  • Servizio SFA (Servizio Formazione all’Autonomia).

Progettazione di attività rivolte a persone con disabilità di età compresa tra i 16 e i 35 anni, finalizzate a promuovere la massima autonomia del soggetto, a sostenere percorsi di socializzazione, di inclusione, di inserimento lavorativo e di emancipazione dal nucleo familiare.

  • Servizio CSE (Centro Socio Educativo)

Progettazione di attività finalizzate all’acquisizione di autonomie di tipo operativo, quali avere cura della propria persona, saper organizzare i propri spazi e materiali, saper svolgere principali mansioni domestiche.

  • Referente di servizio CAD (Centro Aggregazione Disabili)

Progettazione e organizzazione di attività ludiche e ricreative per soggetti adolescenti disabili finalizzati all’espressione di sé, alla socializzazione e all’autodeterminazione.

Progettazione di laboratori manuali ed espressivi volti ad accrescere abilità operative dei soggetti che attraverso il “fare” sviluppano la propria autostima e autodeterminazione.

Gestione relazioni tra famiglie e Associazione.

  • Servizio SCUOLA

Affiancamento dell’alunno durante l’orario scolastico facilitando l’apprendimento attraverso attività di vario genere quali ad esempio: utilizzo di sussidi didattici semplificati, utilizzo di materiale informatico, attività artistiche e manipolative, attività ludiche, psicomotricità, condivisione di esperienze, visioni di filmati, uscite didattiche. La finalità dell’intervento è quello di rendere il soggetto sempre più autonomo nello svolgimento dei propri compiti, potenziando le sue competenze e aumentando così la sua autostima.

Entrando in contatto con molte persone con disturbo dello spettro autistico mi formo sull’utilizzo del sistema di comunicazione PECS (PICTURE EXCHANGE COMMUNICATION SYSTEM) E CAA integrato all’approccio del metodo ABA.

Infine, da poco più di un anno inizio ad occuparmi di persone con disabilità acquisita all’interno di un CDD ove oltre a svolgere il ruolo di educatrice ho condotto laboratori di arteterapia.

Contemporaneamente al mio lavoro da educatrice decido di specializzarmi in ARTETERAPIA CLINICA.

Tecnica che continuo ad approfondire continuando a formarmi partecipando a corsi di aggiornamento specifici.

In tale ambito ho condotto laboratori di gruppo con:

Tutti i laboratori da me condotti seguono principalmente il metodo “Arte come Terapia”: si accompagna la persona nella fase della scoperta e sperimentazione dei materiali, ricoprendo a livello simbolico il ruolo del caregiver supportivo. Creando sintonizzazione affettiva ed empatica, si forniscono rinforzi funzionali all’accrescimento dell’autostima e conseguentemente dell’autodeterminazione. Fondamentale la creazione un setting protetto in cui il soggetto possa sentirsi accolto e non giudicato, così da contrastare vissuti di inadeguatezza, rielaborare vissuti traumatici e non, ripercorrere esperienze di vita, raccontare e raccontarsi. E questo si può svolgere non solo all’interno di un gruppo, ma anche attraverso l’ Arteterapia Individuale

Attualmente, per non farmi mancare nulla, ho acquisito il titolo di MEDIATORE FEUERSTEIN.

Direi che è tutto…vi aspetto!

Scrivi ad Elena: